La libreria è chiusa

Cerca

On line

 2 visitatori online
Sbirciando tra le pagine dell'Argentina

 

A fine giugno è uscito in Italia il romanzo di Andrés Neuman, Una volta l’Argentina, per la casa editrice Ponte alle grazie. L’autore racconta le tante vite di cui è costituita la storia di una famiglia, la sua, degna rappresentante del variegato panorama multiculturale che caratterizza il Paese. E così, a partire dagli antenati russi e francesi, Neuman racconta e intreccia storie private e fantastiche alle vicende del Novecento argentino e non solo.

E se una lettura tira l’altra nel percorso tra le pagine di un Paese, viene in mente La storia balorda di Marco Ballestracci, edito dalla torinese Instar libri qualche mese fa. Anche qui è chiamata in ballo la storia, dall’Europa del 1938 sull’orlo della guerra all’Argentina degli anni Settanta sotto la dittatura di Videla. Ma la storia è osservata attraverso uno sguardo che passa per i grandi avvenimenti sportivi del secolo, quasi a fare da filtro o da lente di ingrandimento per leggere e interpretare gli avvenimenti e i loro significati.

E per terminare questo piccolo viaggio un volumetto della collana Piccoli libri Voland, Diario di Andrés Fava di Julio Cortàzar: un testo scritto a latere del romanzo Examen dall’autore che trasferendo la scrittura diaristica su un personaggio letterario si racconta con umorismo e malinconia.

 

Notes

"Lo spirito dei libri è un sorriso universale" Adrienne Monnier, Libraia